Gli Extraterrestri Incarnati
Pubblicato il 30 Ottobre 2021
Pubblicato il 30 Ottobre 2021

Domanda

Salve…

… in un suo video l’ho sentita parlare del problema, sul nostro pianeta, degli extra-terrestri incarnati che non sanno di essere extraterrestri, e che fanno una vita infima con un sacco di problemi. Il che è comprensibile, visto che vengono da una dimensione superiore. Può darmi cortesemente maggiori delucidazioni a riguardo…

Grazie.

Risposta

Salve Francesco, grazie per averci scritto.

All’interno della popolazione del pianeta Terra vi sono milioni di extraterrestri incarnati, che vivono in mezzo a noi, che sono simili a noi e che ad un primo incontro è difficile riconoscere. Alcuni di loro sono consapevoli di non essere di questo mondo, perché gli è concesso il ricordo delle vite precedenti e della loro vera identità, e di norma sono guidati dall’Alto nello svolgere determinate missioni. Altri, invece, sono inconsapevoli di appartenere ad altri mondi, perché non gli è concesso questo ricordo. Il fatto che alcuni abbiano accesso alla memoria ed altri invece no, è esclusivamente legato alla loro funzione e al loro posto sociale nel mondo. Tutto è strettamente collegato al fatto di essere funzionale o meno alla causa. Ad esempio, moltissimi di loro lavorano all’interno di istituzioni ma sono inconsapevoli della loro identità. Sono lo stesso ispirati, guidati in qualche modo, ma non sono consapevoli.

Il fatto che alcuni di questi abbiano una vita di inferno, piena di problemi e sofferenze, è legato al fatto che la loro coscienza evoluta non riesce ad adattarsi bene ai valori bassi materiali di questa società, quindi il loro spirito va in sofferenza e tutto ciò rappresenta un forte trauma per la persona, la quale si lascia cadere magari in vizi e azioni deleterie che lo possono “imprigionare” nel karma collettivo della società. Molti di loro, infatti, sono “prigionieri” di questo mondo, ovvero non riescono più a riacquisire la loro vera personalità stellare e vivono nella società come dei terrestri qualunque, abusando dei vizi della materia.

Un caro saluto.

Luigi

Potrebbe interessarti anche